Posted by Admin | ACOHL,Year of the Consecrated Life | Thursday 6 November 2014 1:20 pm

2015 

LETTERA per l’ANNO della VITA CONSACRATA

 

Cari Monaci e Monache,

Beneamati Religiosi e Religiose,

Distinti Membri d’Istitutti di via apostolica,

 

Sua Santità il Papa Francesco ha voluto dedicare l’anno 2015 [ 29 novembre 2014-2 febbraio 2016 ] alla vita consacrata sotto tutte le sue forme, comtemplatie, apostoliche, missionarie.

 

1 – Grazie. Noi, Ordinari Cattolici di Terra Santa, vogliamo esprimere pubblicamente la nostra gratitudine e riconoscenza…

–    Per la preghiera per la santificazione della Chiesa dei 274 contemplativi e   contemplative, distribuiti in 27 case, che incessantemente pregano per i bisogni spirituali dei nostri sacerdoti, parrocchie e fedeli;

–    Per l’entusiasmo apostolico, educativo e caritatevole, che voi, i 1594 consacrati e   condacrate, svolgete per costruire la ‘nostra’ chiesa e per aiutare e formare i nostri fedeli;

–    Per la vostra fedeltà alla Chiesa di Terra Santa, frutto dell’amore che avete per essa. Questo amore sempre fedele, sostenuto dalla presenza dello Spirito Santo, vi spinge a trovare nuovi modi di presenza affinché la gioia che vi abita sia la gioia dei vostri fratelli e sorelle.

Si, fin dai primi secoli del cristianesimo, “le nostre diocesi di Terre Santa si segnalano per l’abbondanza delle congreegazioni religiose, maschili e femminili, alcune presenti da secoli…, altre venute… su invito dei vescovi…”. (Sinodo diocesano delle Chiese cattoliche, Piano Pastorale Generale, p.76).

Grazie per la vostre preghiere! Grazie per il vostro servizio! Grazie per il vostro senso di appartenenza.

 

2- Obiettivi. L’anno della vita consacrata avrà inizio il 30 novembre 2014. Non è un caso, ma bensì una grazia per noi di costatare che i diversi calendari liturgici in uso nelle nostre chiese convergono verso i tre obiettivi dissati da Papa Francesco.

Il Santo Padre domanda di ….

 

  • Far memoria con gratitudine del nostro passato recente. Nella quarta domeniche che precede il Natale, le Chiese, maronite e syro-cattolica, celebrano la domenica della gioia et della riconoscenza cantata da Maria visitando la cugina Elisabetta. La mia anima magnifica il Signore, e il mio spirito esulti in Dio, mio salvatore… perché grandi cose ha fatto per me il Signore. (Lc 1,46.49).

 

  • Abbracciare l’avvenire con speranza. Questo 30 novembre, prima domenica di Avvento, la Chiesa latina vi invita ad essere sempre pronti per aprirvi con fiducia e lasciare che il vostro essere si dilati sugli orizzonti di Dio per costruire con Lui una terra nuova. Annunciate a tutti i popoli: Ecco il vostro Dio; egli verrà a salvarvi! Quel giorno si vedrà una grande luce (Antifone dei Primi Vesperi).

 

  • Vivere il presente con passione nel solco dei vostri fondatori/fondatrici in modo da risvegliare il mondo per umanizzarlo. In questo giorno, 30 novembre, la Chiesa bizantina celebra la domenica del comandamento dell’amore e della fraternità. Vi dò un comandamento nuovo: amatevi gli uni gli altri; come io vi ho amato, amatevi gli uni gli altri (Gv 13,34). Che il vostro amore, vero e sincero, riesca a riscaldare il nostro mondo medio-orientale scosso dai venti gelidi dell’odio e della morte. L’amore esige da voi di aprire le porte del cuore et delle case per andare incontrro al fratello stanco e deluso.

Vi ricordiamoi che la vita consacrata sta al centro della vita della Chiesa di Terra Santa come un elemento decisivo per la sua missione. La vostra vita ci fa capire la natura intima della vocazione cristiana (cf VC.3): rispondere all’appello di Dio con gioia.

 

3 – Essere consacrati/e. L’anno della vita consacrata è un’occasione propizia per ritornare al Piano Pastorale Generale, frutto del Sinodo diocesano delle Chiese cattoliche, approvato dall’Assemblea degli Ordinari Cattolici e pubblicato durante il grande giubileo del 2000. Parecchi di voi hanno lavorato sul documento Il ruolo dei religiosi e delle religiose nella vita pastorale delle nostre diocesi.

Vi domandiamo di riprendere in mano questo docimento e di farne oggetto di una lettura attenta. Lasciatevi guidare dalla Spirito Santo che vi ricoderà gli aspetti fondamentali della vostra presenza  nel seno delle nostre diocesi o eparchie, che sono:

  • coltivare il vostro essere-reliosi/e,
  • essere testimoni con la vostra vita,
  • fare della vostra vita una segno della consacrazione assoluta a Dio.

Tutti insieme avete una ricchezza di grandi possibilità per testimoniare e per servire la Chiesa e la società. Per poter meglio riempire questo ruolo di essere testimoni e servitori, dovete prendere coscienza che voi siete innanzitutto Chiesa prima ancora di essere un Istituto; voi formate un solo corpo animato dall’unica fede se portate insieme le stesse responsabilità.

Un sinodo diocesano per i consacrati, uomini e donne, potrà, senza alcun dubbio, offrire l’occasione per rivisitare le motivazioni per cui il vostro istituto si è stabilito in Terra Santa, per interrogarvi sul valore della vostra presenza qui e adesso, per disegnare insieme presenze attraenti e missionarie. Le nostre diocesi ed eparchie non hanno bisogno di conventi vuoti o chiusi, ma di comunità di consacrati vivi e vivaci.

 

4 – Piano d’azione. Noi, Ordinari Cattolici, nel corso della nostra riunione plenaria dello scorso 16-17 settembre, abbiamo ascolatato con interesse la ricchezza di idee che l’Unione delle Superiore Religiose di Terra Santa (USRTS) e il Comitato dei Religiosi (CRTS) hanno proposto per l’anno della vita consacrata. Senza nulla togliere alle iniziative personali, comunitarie o intercongregazionali, noi decidiamo., incoraggiamo e raccomandiamo quanto segue.

 

  • Decisioni

       

      29-30 novembre 2014 – Apertura dell’anno della vita consacrata.

All’USRTS e al CRTS di organizzare une celebrazione ufficiale e  comune a Nazareth, Betlemme, Amman e Cipro.

 

      2 febbraio 2015 – Celebrazione eucaristica per reliosi/e e consacrati/e;

– a Gerusalemme : concattedrale del Patrfiarcato latino,

– a Amman : cattedrale greco melkita cattolica,

– a Nazareth : basilica di Gesù adolescente presso i Padri Salesiani,

– a Nicosia : cattedrale maronita.

 

      25 marzo 2015 – Solennità dell’Annunciazione

Celebrazione degli anniversari di professione religiosa e atto di consacrazione a Maria

– a Nazareth (Basilica dell’Annunciazione),

– a Amman (Chiesa dell’Annunciazione di Jabal-Lweibdeh)

– a Larnaca (Chiesa di Nostra Signora delle grazie)

 

      7-10 aprile 2015 – Corso di formazione permanente per tutti i consacrati,  organizzato dallo Studium Biblicum Franciscanum.

 

21-23 aprile (un giorno a Gerusalemme e un giorno a Nazareth) – Corso di  aggiornamento per i consacrati/e, presieduto dell’Arcivescovo José Rodriguez Carballo, Segretario della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica.

 

      21 novembre 2015 – Giornata della vita contemplativa

Celebrazioni solenni nei monasteri di vita contemplativa.

       

      2 febbraio 2016 – Chiusura dell’anno della vita consacrata.

All’USRTS et al CRTS di organizzare, nei giorni precedenti, un Simposio  sulla vita consacrata in Terra Santa.

 

  • Incoraggiamenti

 

Incoraggiamo i religiosi e le religiose di Terra Santa di partecipare alle Iniziative della Chiesa universale, quali

 

22-24 gennaio 2015 a Roma, Congresso ecumenico con consacrati di altre chiese.

 

8-11 aprile 2015 a Roma, Congresso per formatori sulla spiritualità di comunione.

 

28 gennaio-1 febbraio 2016 a Roma, Simposio teologico sulla Vita consacrata

       

Ci auguriamo che i religiosi e le religiose siano disponibile per le Iniziative della Chiesa locale, come:

 

– essere disposti ad animare ritiri spirituali parrocchiali in collaborazione con e su rischiesta dei parroci;

 

– individuare delle persone consacrate capaci di presentare la vita consacrata ai  seminaristi ;

 

– collaborare con l’équipe diocesana per l’animazione vocazionale e , insieme,  visitare le scuole ;

 

– organizzare per e con i giovani delle occasioni di fare memoria dei religiosi o religiose conosciuti, per darne testimonianza e cantare al Signore la nostra riconoscenza per averli conosciuti.

 

  • Raccomandazioni :

 

  • Terminare la celebrazione domenicale con la preghiera per le vocazioni alla vita consacrata preparata dall’USRTS e dal CRTS.
  • Concludere la preghiera quotidiana dei Vesperi con la preghiera per tutti i consacrati/e e i giovani che bussano alla porta.
  • Ogni comunità scelga un giorno della settimana per un’ora di adorazione al Santissimo Sacramento seguendo lo schema preparato. È cosa lodevole distribuire lo stesso schema alla parrocchie e ai movimento che hanno l’abitudine di ritrovarsi regolarmente per l’adorazione eucaristica (prima giovedì/venerdì del mese).
  • Ogni consacrato/a, ogni comunità religiosa, ogni istituto dovrebbero approfittare di tutte le occasioni per operare in favore di una cultura di comunione. Dobbiamo collaborare per il futuro della Terra Santa, futuro di fede, di amore, di grazia. Dobbiamo insieme preparare un futuro umano e spirituale per questa terra.. Abbiamno una grande responsabilità nei confronti di tutti i figli e gli abitanti di questa terra (Piano Pastorale Generaler, p. 81).

 

Vi abbiamo proposto poche cose, ma certamente il vostro spirito creatore riuscirà a trovare altre iniziative per vivere l’anno della vita consacrata in comunità, all’interno del vostro Istituto, in comunione con la Chiesa locale e universale. Vi saremo grati se poteste informarci, cammin facendo, delle iniziative lanciate come sessioni di formazione e momenti comuni de ricreazione e di gioia. Condividere con voi è sempre un arricchimento spirituale e fraterno per noi, per i nostri sacerdoti e fedeli. Vi incoraggiamo di aprire una finestra nei siti cattolici esistenti, come luogo d’informazione e formazione per coloro che li visitano.

 

Noi, i vostri Ordinari del luogo, ci auguriamo che questo tempo sia un anno di grazia per voi e la Chiesa di Terra Santa. Che la nostra benedizione sia il pegno della riconoscenza e stima che nutriamo per voi, per cioò che fate e rappresentate per le nostre diocesi ed eparchie.

 

Che le Beate Maria di Gesù Crocifisso, ocd, e Marie Alphonsine Ghattas, srj, e il Servo di DioSimaan Srouji, sdb, intercedano per ognuno/a di voi.

Gerusalemme, 1 novembre 2014
Solennità di Tutti i Santi

+ Fouad TWAL
Patriarca di Gerusalemme dei Latini
Presidente A.O.C.T.S.

+ Geroges BACAOUNI
Arcivesc. Greco Melkita Catt. di Akka
Vicepresidente A.O.C.T.S.

+ Moussa El- HAGE
Arcivescovo Maronita di Haifa
Vic. Patriar Maronita di Gerusalemme
Presid. Comitato Vita consacrata

+ Michel SABBAH
Patriarca emerito dei Latini

+ Yaser Al-AYYASH
Arcivesc. Greco Melkita Catt. di Amman

+ Youssef SOUEIF
Arcivescovo Maronita di Cipro

+ Jean SLEIMAN
Ammin.Apost. ‘sede plena’ Melkite Amman

+ Boutros MOUALLEM
Arciv. Emerito Melkita Cattolico/Akka

+ Elias CHACOUR
Arciv. Gr.Melkita Catt. emerito di Akka

+ Joseph Jules ZEREY
Vicario Patr.Gr.Melkita Catt./Gerusalemme
+ Gregoire Pierre MELKI
Esarca Siro Cattolico – Gerusalemme

+ Maroun LAHHAM
Vicario Patriarcale latino / Giordania

+ Giacinto-Boulos MARCUZZO
Vicario Patriarcale latino / Israele

+ William SHOMALI
Vicario Patriarcale latino / Gerusalemme

+ Kamal-Hanna BATHISH
Vescovo Ausiliare emerito

+ Selim SAYEGH
Vescovo Ausiliare emerito

Mons. Geroges DANKAYÉ
Ammin. Esarcato Armeno Catt. / Gerusalemme

P. Pierbattista PIZZABALLA, O.F.M.
Custode di Terra Santa

P. David NEUHAUS, S.J.
Vicario Patriarcale Vicariato di espressione ebraica

P. Jerzey KRAJ, O.F.M.
Vicario Patriarcale latino / Cipro

P. Pietro FELET, scj
Segretario generale